1861-2011 - Buon compleanno, Italia

Il suo solo difetto è di non avere difetti.

- Plinio il Giovane

Buon compleanno, Italia!

Nessun commento

In occasione del 150° anniversario dell’unità d’Italia, niente mi è sembrato più adatto di questo:

Immagine anteprima YouTube

Leggi il resto…

Sono passati 18 anni…

3 Commenti

…ma la memoria di Giovanni Falcone rimane viva in tutti coloro che pensano che la sconfitta delle mafie sia un obiettvo primario e inderogabile per poter costruire un’Italia più giusta  e più libera.

2 agosto 1980 ore 10:25

Nessun commento

29 anni fa, la sala d’attesa della stazione centrale di Bologna era gremita di  viaggiatori. Alle ore 10:25  25 kg di tritolo e nitroglicerina esplodono in una deflagrazione devastante. Un’intera ala della stazione crolla e lo scoppio investe anche il parcheggio antistante la stazione e il rapido Ancona-Chiasso in sosta al binario 1, provocando 85 morti e 200 feriti.

Frammentazione del territorio

3 Commenti

All’indomani dei risultati del voto amministrativo che ha visto l’attuazione delle nuove province di Fermo, Barletta-Andria-Trani e Monza, vorrei condividere con i miei pochi affezionati lettori una riflessione.
Partendo da una mera questione economica il moltiplicarsi delle province ci costa dei quattrini. Tanti.
Ogni provincia necessita di servizi (prefettura, questura, CCIAA…) e porta con se’ gli organi politici,
(presidente, giunta, consiglio) oltre alla macchina burocratica vera e propria.
Inoltre, a mero titolo di esempio, in ciascun capoluogo aumentano i costi di gestione perché, ex lege, sono considerati come comuni oltre i 100.000 abitanti, per cui sono previsti 40 consiglieri oltre il sindaco anziché quelli previsti dalla fascia di popolazione nella quale ricadono.

Passando ad esaminare il caso a me più prossimo e cioè quello della provincia di Monza, essa si presenta innegabilmente con un continuum urbanistico con la contigua provincia di Milano, tanto che si può considerare parte integrante dell’area metropolitana Milanese a seguito del progressivo processo di agglomerazione verificatosi nel corso dei decenni. A tale proposito quello che serve è un ente (se l’idea di avere un’area metropolitana vi spaventa, possiamo anche continuare  a chiamarlo “Provincia”) che funga da coordinamento per gli interessi sovracomunali. Pensiamo alla pianificazione territoriale, a quella viabilistica  e trasportistica, al coordinamento delle polizie locali, alla tutela dell’ambiente… Il nostro territorio è oramai troppo integrato perché ogni comune faccia per conto proprio e badi solo al proprio territorio.

Tenuto conto di quanto sopra, secondo voi quali problemi risolve l’aver tracciato una linea di confine provinciale tra Sesto e Monza?

Auguri, Repubblica Italiana

1 Commento

Oggi è il compleanno della nostra cara Repubblica Italiana: a Lei (e quindi e a tutti noi) vanno gli auguri di poter essere sempre e sempre di più democratica e fondata sul lavoro (art. 1 della Costituzione della Repubblica Italiana), riconoscendo questi valori fondamentali come basi di sviluppo e di benessere per tutti i cittadini.

Buon compleanno, Repubblica!

Viva l’Italia!

Festa del lavoro

5 Commenti

In questi momenti difficili, di crisi economica, la dignità del lavoro diventa un valore assoluto. Io personalmente, che per mia somma fortuna ho un impiego stabile, sento la necessità che si arrivi ad un impegno comune per i mali che inquinano il mondo del lavoro: l’economia sommersa e il precariato sono complici dell’origine di questa crisi e del calo dei consumi che non fa che alimentarla. Abbiamo bisogno di una risposta concreta ai bisogni dei giovani, soprattutto. Un paese come il nostro, nel quale l’economia si sorregge sulle piccole imprese potrebbe trarre enorme giovamento dall’introduzione da un sistema di flexsecurity. E’ un argomento di estremo interesse e consiglio a tutti di approfondire il tema sul sito di Pietro Ichino.

25 aprile: festa di libertà e responsabilità

Nessun commento

Buon 25 aprile a tutti!

Vorrei prendere a prestito le parole del Presidente Napolitano in merito alle origini della nostra Carta Costituzionale. Le libertà sancite dalla Costituzione della Repubblica italiana derivano dal percorso, intriso di sacrificio, di coloro che si opposero al nazifascismo e alle sue barbarie.

Nostra responsabilità è quella di rispettare e condividere tale sacrificio, in una festa che serva da momento di riflessione per tutti ed, in particolare, per coloro che sono chiamati a responsabilità istituzionali: nel discutere di riforme istituzionali seguano l’esempio di condivisione mostratoci dai Costituenti.

il duecentesimo post

4 Commenti

Con questo “il dodoblog” raggiunge i duecento post e ne sono molto orgoglioso. Duecento post di vita vissuta, fotografie di momenti allegri o tristi, testi ironici o malinconici. Vorrei lasciare ad una guest star l’onore di scrivere questo duecentesimo post. Una lucida analisi di quanto sta accadendo nel nostro paese, sull’orlo della recessione e con una classe politica che si è “dimenticata” di essere al servizio di tutti i cittadini italiani.

Leggi il resto…

Euro 2008 al via

5 Commenti

Ragazzi, ci siamo… l’avventura dei campionati europei di calcio comincia! In bocca al lupo alla nostra grande nazionale, sperando che ci faccia vivere notti magiche!

Comunicazione istituzionale

2 Commenti

Evviva! Speriamo che la nuova campagna informativa dell’agenzia del territorio segni una svolta nella comunicazione istituzionale, meno ingessata, più diretta e, perché no, più piacevole. In particolare, lo spot radio è davvero simpatico.

Post precedenti