1861-2011 - Buon compleanno, Italia

L'italiano: totalitario in cucina, democratico in Parlamento, cattolico a letto, comunista in fabbrica.

- Leo Longanesi

20 anni

Nessun commento

La mafia non è affatto invincibile; è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto, bisogna rendersi conto che si può vincere non pretendendo l’eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni.

Giovanni Falcone

Sì, sono passati vent’anni da quel tragico 23 maggio 1992 quando, alle 17:58, cinquecento chilogrammi di tritolo posero fine alla vita di Giovanni Falcone, di Francesca Morvillo, di Vito Schifani, di Rocco Dicillo, di Antonio Montinaro.

Immagine anteprima YouTube

Dimenticare ciò che è accaduto ed il sacrifico di quanti sono morti sarebbe terribile. Ricordiamoci  sempre di chi ha versato il suo sangue per sconfiggere quel cancro chiamato mafia che affligge il nostro paese.

27 giugno 1980

Nessun commento

Alle ore 20:59 si sono persi i contatti con il volo IH870.

Quella maledetta estate

Nessun commento

“Quella maledetta estate” è il titolo di un libro scritto da Giovanni Minoli e Piero Corsini sulla strage di Ustica. “Quella maledetta estate” è anche la descrizione più appropriata di quella stagione del 1980 nella quale il terrorismo fece scempio di vite umane. Il 2 agosto avvenne la Strage di Bologna, della quale ricorre oggi il XXVII anniversario. Alle 10:25 un ordigno esplosivo distrugge la sala d’aspetto e investe il treno Ancona-Chiasso in sosta al binario uno. Il tragico bilancio della carneficina contò 85 morti e 200 feriti. Non lasciamo che il ricordo di questa pagina nerissima della recente storia italiana sbiadisca nell’indifferenza.

19 luglio 1992

Nessun commento

Quindici anni fa la mafia assassinava brutalmente Paolo Borsellino e la sua scorta in via D’Amelio a Palermo. Fu il culmine, assieme alla strage di Capaci, di una strategia sanguinaria messa a punto per destabilizzare lo stato, per mettere a freno il pool antimafia, per continuare ad esercitare uno stretto controllo sul territorio. Per oggi sono previste commemorazioni in tutta italia e anche in Second Life (da comicsblog.it). Di pochi giorni fa è invece la notizia che la procura di Caltanissetta ha avviato un indagine sul coinvolgimento di rami deviati dei servizi segreti nella strage di via d’Amelio. Personalmente mi auguro che possa far finalmente luce sul torbito intreccio politico-mafioso, che oltre ad aver ammorbato la vita dell’intero Paese, ha causato un numero impressionante di vittime innocenti.

IH870

Nessun commento

alle 20:59 si sono persi i contatti con il volo Itavia IH870 in viaggio tra Bologna e Palermo. 81 vittime, tra cui 13 bambini.

15 anni fa

Nessun commento

Il 23 maggio 1992, “l’attentatuni“, uno dei momenti più tragici della lotta alla mafia, mise fine alla vita di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Di Cillo e Antonio Montinaro. Nostro dovere di cittadini è non dimenticare il sacrificio di chi ha lottato per mettere un freno allo strapotere e alla violenza brutale di Cosa nostra.

37 anni fa

1 Commento

12 Dicembre 1969. Ore 16:37.

In banca, nonostante sia già passata l’ora di chiusura c’è ancora molta gente, impiegati e clienti. Lo scoppio, terribile, uccide sedici persone e ne ferisce ottantotto.
Ancora oggi, dopo 37 anni e sette processi non si conosce la verità che si cela dietro la Strage di Piazza Fontana.

Viva l’Italia
L’Italia del 12 dicembre
L’Italia con le bandiere
L’Italia nuda come sempre
[…]